Trasferirsi in Portogallo in pensione: come si fa?

Trasferirsi in Portogallo in pensione

Trasferirsi in Portogallo in pensione: come si fa? è conveniente?

Trasferirsi in Portogallo in pensione: Il trasferimento in Portogallo come pensionato rappresenta una scelta di vita sempre più popolare, attirando individui da tutto il mondo grazie al suo clima piacevole, alla ricca cultura e a un sistema fiscale particolarmente vantaggioso. Questa nazione, situata all’estremità sud-occidentale dell’Europa, offre non solo paesaggi mozzafiato e un’elevata qualità della vita, ma anche condizioni favorevoli per i pensionati che cercano di massimizzare i loro risparmi e godere di un ritmo di vita più rilassato.

Il trasferimento in Portogallo come pensionato offre l’opportunità di iniziare un nuovo capitolo della vita in un paese che combina bellezza naturale, ricchezza culturale e vantaggi economici. Con una pianificazione adeguata e una comprensione delle normative locali, si può godere di una pensione serena e soddisfacente in questo affascinante angolo d’Europa.

Trasferirsi in Portogallo in pensione non è solo una questione di fare le valigie e partire. È fondamentale comprendere il sistema fiscale portoghese, le sue implicazioni per i pensionati e i passaggi necessari per stabilirsi legalmente nel paese.

In questo articolo analizzeremo:

  • Tassazione persone fisiche
  • Il Programma NHR
  • Conclusione

Tassazione persone fisiche

La tassazione delle persone fisiche in Portogallo è strutturata in modo da essere equa e progressiva, adattandosi alle diverse fasce di reddito. Questo sistema fiscale è particolarmente rilevante per chi considera di trasferirsi in Portogallo, inclusi i pensionati. Ecco una panoramica dettagliata della tassazione per le persone fisiche in Portogallo:

Residenza Fiscale

Prima di tutto, è importante determinare lo status di residenza fiscale. Una persona è considerata residente fiscale in Portogallo se vi soggiorna per almeno 183 giorni in un anno solare. I residenti fiscali sono tassati sul loro reddito globale, mentre i non residenti sono tassati solo sul reddito che proviene dal Portogallo.

Aliquote Fiscali Progressive

Il sistema fiscale portoghese per le persone fisiche è basato su aliquote progressive, il che significa che l’aliquota impositiva aumenta all’aumentare del reddito. Queste aliquote variano a seconda del reddito annuo:

  • Fino a 7.479 €: L’aliquota è del 14,5%.
  • Da 7.479 € a 20.261 €: L’aliquota aumenta progressivamente.
  • Da 20.261 € a 40.522 €: L’aliquota continua ad aumentare.
  • Oltre 40.522 €: L’aliquota raggiunge il suo massimo, che può arrivare fino al 48% per i redditi più elevati.

Solidarietà Fiscale

Per i redditi elevati, esiste un’ulteriore imposta chiamata “aliquota di solidarietà“. Questa si applica ai redditi superiori a 80.000 €, con aliquote che variano dal 2,5% al 5%, a seconda del livello di reddito.

Tassazione dei Non Residenti

I non residenti sono soggetti a un’imposta forfettaria del 25% sui redditi di origine portoghese. Questo include, ad esempio, i redditi da lavoro svolto in Portogallo o i redditi da affitti di proprietà situate in Portogallo.

IVA (Imposta sul Valore Aggiunto)

L’IVA è applicata su beni e servizi in Portogallo. Ci sono diverse aliquote IVA: 6% per beni di prima necessità, 13% per alcuni servizi come la ristorazione, e 23% per la maggior parte degli altri beni e servizi. Le aliquote IVA sono ridotte nelle regioni autonome delle Azzorre e di Madeira.

Il Programma NHR

Il programma NHR (Non-Habitual Resident) è un regime fiscale speciale della durata di 10 anni, che offre vantaggi significativi ai pensionati. Questo programma permette di percepire redditi da pensione estera con una tassazione ridotta al 10%. Per i lavoratori autonomi e dipendenti, il programma prevede esenzioni o riduzioni significative delle tasse su certi tipi di reddito.

Per accedere a questi vantaggi, è necessario dimostrare la residenza fiscale in Portogallo e soddisfare determinati requisiti, come non essere stati residenti fiscali in Portogallo nei cinque anni precedenti la richiesta.

Documenti Necessari e Condizioni

Per aderire al programma NHR, i pensionati devono presentare una serie di documenti, tra cui il codice fiscale portoghese (NIF), un conto corrente portoghese, un contratto di affitto e un certificato di residenza. La domanda per ottenere lo status di residente non abituale deve essere presentata entro il 31 marzo dell’anno successivo all’arrivo in Portogallo.

Vantaggi Fiscali del Programma NHR

Il programma NHR offre vantaggi fiscali notevoli, rendendo il Portogallo una scelta attraente per i pensionati. La possibilità di godere di una tassazione ridotta sulle pensioni estere è un fattore chiave che attira molti pensionati italiani.

Requisiti per il Programma NHR

Per aderire al programma NHR, è necessario non essere stati residenti fiscali in Portogallo nei cinque anni precedenti la richiesta e dimostrare di aver soggiornato nel paese per oltre 183 giorni in un anno, o aver acquistato un immobile dichiarando di stabilirvi la residenza abituale.

Conclusione

Trasferirsi in Portogallo in pensione può essere un’esperienza arricchente e vantaggiosa sotto molti aspetti. Con un sistema fiscale favorevole, un’elevata qualità della vita e una cultura accogliente, il Portogallo offre un ambiente ideale per godersi la pensione. Tuttavia, è essenziale informarsi adeguatamente e prepararsi per il trasferimento per sfruttare al meglio questa opportunità.

Se vuoi approfondire il tema e prenotare una consulenza, CLICCA QUI!

Se vuoi approfondire il tema “Trasferirsi in Portogallo in pensione” guarda questo

  Comments: None

Commenta ora

Confermo di acconsentire al trattamento dei dati personali ai sensi dell'art. 13 del D.Lgs. 196/03 e dell'art. 13 del Regolamento UE 679/16 e di aver preso preso visione dell'informativa privacy.