Malta e Tasse: vediamo insieme come funzionano!

Malta e Tasse

Malta e tasse, scopriamo insieme i benefici fiscali previsti per le persone fisiche e quelle giuridiche. 

Malta, situata nel cuore del Mediterraneo, è diventata negli ultimi anni un luogo di riferimento per molte aziende e persone grazie al suo sistema fiscale particolarmente favorevole. Questo articolo affronta il tema delle tasse a Malta, con un focus specifico sulla tassazione delle persone fisiche e giuridiche.

Malta e tasse: il concetto di residente ma non domiciliato

Il sistema fiscale maltese fa una distinzione chiara tra residenti e non residenti, ma anche tra domiciliati e non domiciliati. Questo è particolarmente rilevante nel caso delle persone fisiche che risiedono a Malta. Infatti, un individuo, può essere residente a Malta ma non necessariamente domiciliato nel paese dal momento che la persona è considerata residente a Malta se vive nel paese per più di 183 giorni all’anno.

Il concetto di “domicilio” è più complicato e non deve essere confuso con quello previsto dal codice civile italiano. Il “domicilio”, secondo la normativa Maltese, si basa non solo sulla residenza fisica, ma anche sull’intenzione dell’individuo di stabilire la sua residenza permanente a Malta

È importante notare che il concetto di domicilio è complesso e può dipendere da vari fattori, tra cui le intenzioni del singolo soggetto, i legami familiari, la presenza di una casa e altri aspetti della vita personale. Pertanto, è sempre consigliabile consultare un professionista del settore fiscale per comprendere pienamente le implicazioni di diventare un residente non domiciliato a Malta.

Implicazioni Fiscali per i “Residenti Non Domiciliati”

Un individuo qualificato come residente non domiciliato, per quanto concerne l’ambito fiscale, si trova soggetto alle seguenti imposizioni e quindi verserà le tasse a Malta su:

  1. Il reddito proveniente dall’impiego come dipendente presso una società con sede legale a Malta;
  2. Il reddito generato in territorio maltese attraverso attività da lavoratore autonomo o da proprietario di una società maltese;
  3. Ogni forma di reddito generato all’estero, in seguito alla data di acquisizione dello status di residente e successivamente trasferito a Malta;
  4. I capital gain derivanti dalla vendita di beni mobili e immobili ubicati a Malta;

D’altro canto, il residente non domiciliato usufruisce delle seguenti esenzioni fiscali e quindi non verserà le tasse a Malta sui seguenti introiti:

  1. Il reddito derivante dall’impiego presso una società non maltese, a condizione che non venga trasferito a Malta;
  2. Il cosiddetto “clean capital”, ossia il capitale detenuto prima della data di acquisizione dello status di residente, anche se successivamente trasferito a Malta;
  3. I capital gain realizzati dalla vendita di beni mobili ed immobili non situati a Malta, anche se realizzati dopo la data del cambio di residenza e indipendentemente dal loro trasferimento su un conto corrente maltese.

 

Malta e tasse per le persone fisiche: le aliquote applicate

Il sistema di imposizione fiscale prevede aliquote progressive che variano dallo 0% al 35%. Ciò significa che più alti sono i tuoi redditi, più alta sarà la percentuale di tasse a Malta. Questo sistema è stato pensato per garantire equità e giustizia sociale.

Ecco di seguito uno schema delle aliquote applicate

Reddito Imponibile (€)

Aliquota (%)

Fino a 9,100

0

Da 9,101 a 14,500 15
Da 14,501 a 60,000 25
Oltre 60,000 35

 

Malta e tasse: Le Principali Forme Societarie

Prima di introdurre i principi su cui si basa invece il calcolo delle tasse a Malta per le persone giuridiche, vediamo brevemente di seguito le principali forme societarie:

  1. Società Privata a Responsabilità Limitata (Ltd.): Questa è la forma societaria più comune a Malta. Questo tipo di società richiede almeno un azionista e un amministratore, che può essere la stessa persona o entità. Il capitale sociale minimo è di €1.165, di cui almeno il 20% deve essere versato in fase di costituzione. Le società private a responsabilità limitata non possono offrire le loro azioni al pubblico.
  2. Società Pubblica a Responsabilità Limitata (plc.): Questo tipo di società è simile alla Società Privata, ma è adatto alle grandi imprese che desiderano offrire le loro azioni al pubblico. Richiede almeno due azionisti e un amministratore e ha un requisito di capitale sociale minimo di €46.590, di cui almeno il 25% deve essere versato al momento della costituzione.
  3. General and Limited partnership: si tratta delle società in nome collettivo e società in accomandita e vanno a costituire le 2 forme consentite dall’ordinamento maltese di società di persone.

 

Le persone giuridiche e il sistema di rimborso fiscale

Il contesto fiscale maltese per le entità giuridiche si distingue significativamente per la presenza di un sistema di rimborsi fiscali, delineato all’interno dell’Income Tax Act. Questo meccanismo consente di ridurre concretamente l’aliquota impositiva sul reddito delle imprese dal tasso statutario del 35% ad un livello effettivo sensibilmente inferiore.

Il meccanismo prevede che, una società con base giuridica a Malta, una volta generato un profitto tassabile, è tenuta al versamento del 35% di imposta su tale profitto e successivamente alla distribuzione dei dividendi netti ai suoi azionisti apre la possibilità per questi ultimi di richiedere un rimborso di una quota dell’imposta corrisposta dalla società.

Il tasso standard di rimborso si attesta a 6/7 dell’imposta totale versata a seguito alla distribuzione dei profitti, portando così l’aliquota effettiva di tassazione sul reddito al di sotto del 5%.

Esistono, tuttavia, alcune deroghe a questa regola generale del rimborso 6/7. Ad esempio, i proventi derivanti da interessi e royalties beneficiano di un rimborso 5/7, con l’effetto di aumentare l’aliquota effettiva di tassazione al 10%.

Nel caso di rendite provenienti dall’utilizzo o dalla vendita di diritti di proprietà intellettuale, l’entità impositiva può essere ridotta ulteriormente, beneficiando di un rimborso totale pari all’intero ammontare delle tasse versate.

Questo meccanismo di rimborso fiscale può rappresentare un considerevole vantaggio per le società, rendendo Malta una sede privilegiata per l’attività imprenditoriale.

Malta come destinazione d’eccellenza per le attività imprenditoriali

Malta ha saputo costruire una reputazione notevole come meta privilegiata per un’ampia varietà di società, grazie a un regime fiscale ottimizzato che si traduce in condizioni favorevoli per le attività imprenditoriali. Nonostante le sue dimensioni contenute, il paese offre una serie di vantaggi significativi che vanno ben oltre la sua struttura fiscale.

Uno dei punti di forza di Malta è la presenza di una forza lavoro altamente qualificata e in grado di comunicare in molteplici lingue. Questo è un elemento chiave per le aziende che operano a livello internazionale, offrendo loro accesso a professionisti capaci di comprendere e gestire le sfide di mercati diversificati.

Inoltre, la posizione geografica di Malta, strategicamente collocata al crocevia tra Europa e Africa, consente di accedere facilmente a mercati globali. Questo rende il paese una base ideale per le imprese che desiderano espandere la propria presenza a livello internazionale.

L’ambiente di business maltese è noto per essere amichevole e accogliente, con un governo che attivamente incoraggia l’investimento estero e la crescita economica. Malta vanta anche una solida rete di trattati di doppia imposizione con molti paesi, assicurando che le società non siano soggette a doppia tassazione sugli stessi redditi. Questo, unito al suo innovativo sistema di rimborso fiscale per le società, rende Malta una destinazione estremamente attraente per le imprese che cercano di massimizzare l’efficienza fiscale.

Cosa valutare nella decisione di stabilirsi oltre alle tasse a Malta

La scelta di trasferirsi a Malta, sia come individuo che come azienda, richiede una considerazione accurata di vari fattori.

Le strutture fiscali maltesi, sia per le persone fisiche che per le giuridiche, sono state progettate in modo tale da rendere il paese una meta attraente per vivere e fare affari. La specificità del sistema fiscale maltese risiede nella progressività per le persone fisiche e nel suo peculiare sistema di rimborso per le persone giuridiche.

Tuttavia, pur godendo delle notevoli agevolazioni fiscali offerte da Malta, è importante essere consapevoli degli obblighi che ciò comporta. Come in qualsiasi altra giurisdizione, anche a Malta le leggi fiscali devono essere rispettate. È quindi di cruciale importanza essere pienamente consapevoli di questi obblighi e adempiere a tutti i requisiti legali e fiscali.

Allo stesso tempo, è importante considerare altri fattori oltre alla tassazione quando si sceglie di trasferirsi a Malta quali ad esempio la qualità della vita, la disponibilità di servizi e la sicurezza. Malta offre un’elevata qualità della vita, con un clima mediterraneo, una ricca storia e cultura, e una vasta gamma di attività ricreative.

In conclusione, la decisione di trasferirsi non dovrebbe essere basata esclusivamente sulle tasse a Malta. Piuttosto, dovrebbe essere il risultato di una considerazione completa di tutti i fattori pertinenti, tra cui le leggi e le normative, la qualità della vita, e le specifiche esigenze personali o aziendali.

 

Se hai bisogno di una consulenza fiscale per approfondire l’argomento CLICCA QUI!

Se vuoi approfondire il tema “Malta e Tasse” guarda questo video.

 

 

 

 

 

 

  Comments: None

Commenta ora

Confermo di acconsentire al trattamento dei dati personali ai sensi dell'art. 13 del D.Lgs. 196/03 e dell'art. 13 del Regolamento UE 679/16 e di aver preso preso visione dell'informativa privacy.