Lussemburgo Paradiso Fiscale: tutto quello che devi sapere!

Lussemburgo Paradiso Fiscale

Lussemburgo Paradiso Fiscale: quali sono le tasse che deve pagare una società sui propri utili ed una persona fisica sui propri redditi personali?

In un mondo sempre più globalizzato la fiscalità ha assunto un ruolo centrale nelle decisioni sia delle aziende che delle persone fisiche.
Le normative fiscali non solo determinano la quantità di tasse che un’entità o un individuo deve pagare, ma influenzano anche le decisioni strategiche, gli investimenti e le operazioni transfrontaliere. A causa delle differenze nelle leggi fiscali tra i paesi, è essenziale avere una comprensione approfondita della fiscalità dello Stato di interesse, per comprenderne tutti i vantaggi e gli svantaggi; ed in questo contenuto vedremo proprio in quali termini il Lussemburgo viene definito un Paradiso Fiscale.

In questo articolo scopriremo:

  • Le forme societarie previste dalla normativa del Lussemburgo
  • La tassazione sui redditi delle persone fisiche e delle società
  • I benefici riconosciuti ai pensionati che vogliono trasferirsi in Lussemburgo
  • I motivi per i quali il Lussemburgo può essere definito Paradiso Fiscale

 

Le persone giuridiche

Il Lussemburgo, noto per essere un hub finanziario e commerciale a livello europeo e internazionale, presenta un sistema fiscale vantaggioso per le persone giuridiche. Questo è uno dei motivi per i quali il Lussemburgo viene qualificato come Paradiso Fiscale!

Il Paese offre diverse forme di società, ciascuna con specifiche caratteristiche.  Vediamoli insieme!

  • Società Anonima (Société Anonyme): si tratta della forma societaria più comune in Lussemburgo, simile alle società per azioni di altri paesi. Per la sua costituzione è richiesto il versamento di una quota di capitale minimo di €30.000, e gli azionisti non sono personalmente responsabili delle obbligazioni della società.
  • Società a responsabilità limitata (Société à Responsabilité Limitée): si tratta di una società simile alle LLC presenti in altri paesi; il capitale sociale minimo deve essere di almeno 12.000€, e gli azionisti sono responsabili solo fino all’importo del loro apporto di capitale minimo.
  • Società in accomandita per azioni (Société en Commandite par Actions): questa forme societaria combina elementi delle SA e delle società in nome collettivo; ha sia azionisti limitatamente responsabili (come in una SA) sia partner generalmente responsabili.
  • Società di investimento a capitale variabile (Société d’Investissement à Capital Variable) e a capitale fisso (Société d’Investissement à Capital Fixe) utilizzate principalmente per fondi d’investimento.

Le Holding in Lussemburgo

Le holding lussemburghesi rappresentano una delle principali attrattive per gli investitori e le aziende che decidono di stabilirsi nel Granducato. Queste entità, spesso chiamate “Holding SOPARFI” (Société de Participations Financières), sono utilizzate sia come veicoli di investimento che come strumenti di pianificazione fiscale.

Una SOPARFI non è una forma di società specifica, bensì una SA o una SARL che svolge attività di holding. Può detenere partecipazioni in altre società, concedere prestiti alle sue affiliate, gestire beni immobili, detenere marchi e brevetti, tra le altre attività.

Inoltre, si tratta di società che beneficiano di un regime fiscale molto favorevole in termini di distribuzione di dividendi, realizzazione di plusvalenze sulla vendita di partecipazioni e ricezione di interessi, oltre l’esenzione dall’IVA.

 

Tassazione delle società in Lussemburgo

Per definire se il Lussemburgo sia o meno un Paradiso Fiscale, è fondamentale conoscere la tassazione sul reddito delle persone giuridiche.

  1. Imposta sul Reddito delle Società (IRC)

Le società stanziate in Lussemburgo sono soggette all’IRC sul loro reddito mondiale, a meno che non possano beneficiare di un trattato fiscale internazionale. L’aliquota standard dell’IRC è del 17%. Tuttavia, l’aliquota effettiva può variare a seconda della localizzazione della società all’interno del paese, poiché l’IRC è soggetto a un’imposta municipale aggiuntiva.

  1. Imposta Municipale Commerciale

Si tratta di una tassa locale che varia a seconda della località in cui si trova la sede della società. L’aliquota di riferimento è pari al 6,75%.

  1. Contribuzione sulla Fortuna

È una tassa sul capitale netto della società, con aliquota pari allo 0,5% sui primi 500 milioni di euro e allo 0,05% su tutto ciò che eccede tale importo.

 

La tassazione delle persone fisiche

Il Lussemburgo è considerato un Paradiso Fiscale anche grazie al suo sistema favorevole per le persone fisiche.

Prima di analizzare la tassazione, è essenziale determinare quando una persona può essere considerata residente fiscale in Lussemburgo.

Generalmente, si è considerati residenti fiscali se si ha un’abitazione permanente in Lussemburgo o se si risiede nel paese per più di 183 giorni in un anno fiscale, con la conseguente soggezione a tassazione del reddito globale percepito nel Paese.

Il reddito imponibile può comprendere salari e stipendi, reddito da lavoro autonomo, reddito da affitto e da capitale, tassato con aliquote progressive e a scaglioni:

  • Fino a €11.265: 0%
  • Da €11.266 a €13.173: 8%
  • Da €13.174 a €15.081: 10%
  • Da €15.082 a €16.989: 12%
  • Da €16.990 a €18.897: 14%
  • Da €18.898 a €20.805: 16%
  • Da €20.806 a €22.713: 18%
  • Da €22.714 a €24.621: 20%
  • Oltre €200.004: 42%

 

L’imposta sul valore aggiunto

In quanto Stato membro dell’Unione europea, il Lussemburgo è soggetto alle direttive comunitarie in materia di Iva. Sono soggetti passivi Iva, in via generale, i soggetti che esercitano professionalmente cessioni di beni e prestazioni di servizi. I soggetti passivi che effettuano soltanto operazioni esenti o hanno un fatturato annuo inferiore a 25.000 euro non sono obbligati a registrarsi.

L’aliquota ordinaria è pari al 17%. Sono, inoltre, in vigore le seguenti aliquote ridotte:

  • 14%, applicabile, tra l’altro, a vini e materiale pubblicitario;
  • 8%, applicabile su taluni beni e servizi, tra i quali le forniture di gas e elettricità;
  • 3%, applicabile, per esempio, a libri, periodici, prodotti farmaceutici, prodotti alimentari, servizi radiotelevisivi.

 

La tassazione per i pensionati

Il Lussemburgo è un Paradiso Fiscale anche per i pensionati che desiderano trasferirsi nel Paese.

Ma qual è la tassazione per questi contribuenti?

Il principio generale è che una pensione pagata da un paese estero a un residente del Lussemburgo è imponibile solo nel Lussemburgo, grazie alle molte convenzioni contro le doppie imposizioni firmate dal paese. Ciò significa che i pensionati che percepiscono una pensione dall’estero e risiedono in Lussemburgo avranno quest’ultimo come unico luogo di tassazione per la loro pensione.

Come la maggior parte delle altre tipologie di reddito, anche la pensione è soggetta all’imposta sul reddito progressiva, come prima elencate. Tuttavia, è importante notare che esistono deduzioni specifiche per i pensionati, quali:

  • abbattimento fiscale per anzianità
  • deduzione per spese mediche
  • assicurazione sanitaria supplementare fino a un certo limite.

 

L‘imposta sulla proprietà immobiliare

L’investimento immobiliare è una delle principali forme di investimento in molti paesi e il Lussemburgo come Paradiso Fiscale non fa eccezione.

Quando si parla di tassazione degli investimenti immobiliari, è essenziale considerare sia l’imposta diretta che quella indiretta.

  1. Imposta sul Reddito da Affitto

Gli affitti sono considerati reddito e, pertanto, tassabili. La tassazione varia a seconda che l’immobile sia detenuto da una persona fisica o giuridica.

  • Persona fisica: se una persona fisica percepisce reddito da affitto, questo reddito viene tassato secondo le aliquote progressive dell’imposta sul reddito, che possono variare dal 0% al 42%.
  • Persona giuridica: se l’immobile è detenuto da una società, l’affitto sarà soggetto all’imposta sul reddito delle società, il cui tasso può variare ma solitamente si attesta attorno al 24%.
  1. Plusvalenze Immobiliari

Le plusvalenze realizzate dalla vendita di un immobile sono soggette a tassazione, ma il tasso varia a seconda della durata della detenzione dell’immobile.

Nello specifico:

  • Vendita entro 2 anni: se un immobile viene venduto entro due anni dall’acquisto, la plusvalenza è tassata al tasso pieno;
  • Vendita dopo 2 anni: se l’immobile viene venduto dopo 2 anni, solo la metà della plusvalenza è tassabile.
  1. Imposta di Registro

L’acquisto di un immobile è soggetto a un’imposta di registro, che generalmente varia tra il 6% e il 7% del valore dell’immobile, a seconda della zona. Ad esempio, l’acquisto di un immobile nella zona centrale di Lussemburgo dal valore di 500.000€, l’imposta di registro potrebbe ammontare a 35.000€ (7% di 500.000€).

  1. IVA

Le nuove costruzioni e alcune ristrutturazioni significative sono soggette a IVA al tasso standard del 17%. Ad esempio, se un investitore acquista un appartamento appena costruito per 400.000€, l’IVA ammonterà a 68.000€ (17% di 400.000€).

 

Va da sé che tutte le agevolazioni finora dette possono essere applicare unicamente ai contribuenti che acquisiscono la propria residenza fiscale in Lussemburgo e vi permangono per almeno 183 giorni in un anno. Per i cittadini e residenti in Italia, la residenza in Albania può essere provata (anche) a seguito dell’iscrizione AIRE.

 

Se vuoi ricevere assistenza riguardo il “Lussemburgo Paradiso Fiscale”  clicca qui.

Se vuoi approfondire l’argomento guarda questo video.

  Comments: None

Commenta ora

Confermo di acconsentire al trattamento dei dati personali ai sensi dell'art. 13 del D.Lgs. 196/03 e dell'art. 13 del Regolamento UE 679/16 e di aver preso preso visione dell'informativa privacy.