Investire in Albania: cosa bisogna sapere?

INVESTIRE IN ALBANIA

Investire in Albania: quali sono le imposte per chi vuole investire nel trading o nel mercato immobiliare?

L’Albania è diventata una destinazione sempre più ambita per chi cerca opportunità di crescita lavorativa o un cambiamento della propria vita personale e/o imprenditoriale. Pensare ad un trasferimento vuol dire valutare quanto, rispetto, all’Italia, un Paese possa essere più o meno vantaggioso anche in termini di tasse. Ebbene, quanto può essere conveniente Investire in Albania?

In questo articolo scopriremo:

  • Le forme societarie previste dalla normativa albanese
  • La tassazione sui redditi personali e societari
  • Le imposte per coloro che intendono Investire in Albania
  • Le tasse per i pensionati

 

Le società e le loro caratteristiche

L’Albania, in termini fiscali, ha vissuto una tappa molto importante nel 1989, anno di promulgazione di una nuova normativa regolante la tassazione per persone fisiche e giuridiche, comprese le imposte per coloro che aspiravano ad Investire in Albania.

La disciplina tratta di società di capitali, consorzi, gruppi di società e altri enti obbligati al pagamento dell’IVA. Ai sensi della stessa, la tassazione le persone giuridiche residenti in Albania sono tassate su tutte le fonti di reddito, incluse quelle generate all’estero. Diversamente, le persone giuridiche non residenti sono tassate solo sui redditi prodotti in Albania.

Ovviamente, va ricordato che una persona giuridica viene definita residente se possiede una struttura principale o un’entità gestionale in Albania.

Le imposte

Le Tasse in Albania per le persone giuridiche si concentrano in una sola aliquota ordinaria, pari al 15%.

Al fine id agevolare la ripresa economica del Paese, dal 1° gennaio 2021 è stata abrogata l’imposta sulle piccole imprese. Infatti,

  • le imprese che svolgono attività di sviluppo di software nonché quelle che svolgono attività agricola certificata come di “agro-turismo” sono soggette ad un’aliquota ridotta pari al 5%.
  • le imprese con un volume d’affari compreso tra 0 e 8 milioni di lek non scontano imposte

 

Le forme societarie disponibili

Per una completa valutazione riguardo i vantaggi di Investire in Albania, facciamo un primo passo verso la conoscenza delle tasse previste per le persone giuridiche costituite in loco.

Vediamo, quindi, quali sono le principali forme societarie previste dal sistema giuridico del Paese:

  • Shoqëri Kolektive equivalente alla società in nome collettivo in Italia.
  • Shoqëri Komandite, ovvero la nostra società in accomandita semplice (S.a.s.) in Italia.
  • Shoqëri me përgjegjësi të kufizuar, Sh.p.k., quale forma societaria più diffusa in Albania, simile alla società a responsabilità limitata (SRL) in Italia.
  • Shoqëri Anonime, Sh.A. equivalente alla società per azioni in Italia.

Ognuna di esse ha caratteristiche e requisiti specifici, pertanto è essenziale scegliere la struttura giusta in base alle esigenze e agli obiettivi dell’attività che si intende svolgere.

Procedura di costituzione

In merio alle procedure di costituzione, invece, è bene sapere che una società in Albania può essere costituita in circa 15 giorni, compresa l’apertura del conto bancario. Per alcune di esse potrebbe essere necessario un capitale minimo iniziale. Ad esempio, per la costituzione di una società per azioni, è richiesto un capitale minimo iniziale di 100.000 lek (circa 700 Euro). È sempre necessaria la presenza di almeno un socio e un amministratore, la domiciliazione in Albania, un nome per la società.

 

Tassazione delle persone fisiche

Quali sono le imposte sui redditi delle persone fisiche? Cosa c’è da sapere prima di iniziare ad Investire in Albania?

Si dica fin da subito che tutti i contribuenti, residenti e non, sono soggetti all’imposta sul reddito delle persone fisiche secondo il principio di tassazione su base mondiale.

Questo vuol dire che le persone fisiche ivi residenti sono soggetti passivi d’imposta per tutti i redditi prodotti sia in Albania che all’estero; diversamente, i non residenti lo sono esclusivamente per i redditi prodotti in Albania.

Nello specifico:

  • i redditi di lavoro dipendente sono tassati a scaglioni, ovvero fino a 30.000 Lek 0%, fino a 150.000 Lek il 13% sull’ammontare eccedente i 30.000 lek, e oltre i 150.000 Lek il 23%;
  • tutti i redditi diversi da quelli da lavoro dipendente sono assoggettati ad un’imposta del 15%.

Tra i redditi diversi vi rientrano anche tutti quei guadagni ottenuti dal trading, dal mining o dagli investimenti in criptovalute i quali, se in altri Paesi possono essere trattati diversamente in virtù del tipo di attività esercitata, (al momento) in Albania gli investitori sui profitti scontano sempre un’imposta del 15%.

Sono considerati fiscalmente residenti gli stranieri che risiedano in Albania per più di 183 giorni, anche non consecutivi, durante l’anno fiscale.

 

L’imposta sul valore aggiunto

La decisione di Investire in Albania comporta l’obbligatoria conoscenza delle aliquote Iva del Paese:

  • l’aliquota ordinaria è pari al 20%;
  • per i servizi di alloggio, i servizi qualificati come agriturismo, quelli pubblicitari attuati con sistemi audiovisivi, i lavori di costruzione di impianti e infrastrutture sportive l’aliquota applicabile è del 6%;
  • sono soggetti ad aliquota dello 0% i servizi postali, le prestazioni mediche e dentistiche, la fornitura di macchine e prodotti agricoli, le spese di istruzione anche universitaria, le spese veterinarie, i servizi di trasporto internazionale e le esportazioni.

 

L‘imposta sulla proprietà immobiliare

Cosa comporta, in termini fiscali, Investire in Albania nel mercato immobiliare?

L’imposta sui beni immobili varia in funzione del prezzo di vendita: le aliquote applicate sono diverse e vengono revisionate e versate all’erario annualmente.

In linea generale:

  • le aliquote relative all’imposta sul terreno agricolo vengono applicate per ettaro e in base all’ubicazione e alla classificazione del terreno (10 categorie con un’imposta dovuta che va dai 700 lek fino a 5.600 lek per ettaro);
  • le aliquote relative all’imposta sui fabbricati sono applicate a seconda che si tratti fabbricati adibiti ad attività produttive o adibiti ad abitazione (dai 5 lek ai 400 lek per metro quadro se si tratta di fabbricati residenziali, dai 5 lek ai 30 lek per metro quadro se si tratta di abitazione singola).

L’imposta sui trasferimenti di proprietà

Il pagamento dell’imposta sui trasferimenti di proprietà grava sul venditore del bene.

Per i fabbricati, la base imponibile è costituita dalla superficie degli stessi e varia a seconda dell’ubicazione e della categoria, mentre per le proprietà immobiliari in genere l’imposta è commisurata al prezzo di vendita.

Le aliquote applicate sul prezzo di vendita vanno dallo 0,5% al 3%, rispettivamente. Un’analoga imposta grava sul trasferimento della proprietà dei beni mobili registrati (ad es. automobili) la cui aliquota è fissata al 2% del valore del bene.

 

Ovviamente tutte le agevolazioni finora dette possono essere applicare unicamente ai contribuenti che acquisiscono la propria residenza fiscale in Albania e vi permangono per almeno 183 giorni in un anno. Per i cittadini e residenti in Italia, la residenza in Albania può essere provata (anche) a seguito dell’iscrizione AIRE.

 

Se vuoi ricevere assistenza sulle “Investire in Albania”  clicca qui.

Se vuoi approfondire il tema guarda questo video.

 

 

  Comments: None

Commenta ora

Confermo di acconsentire al trattamento dei dati personali ai sensi dell'art. 13 del D.Lgs. 196/03 e dell'art. 13 del Regolamento UE 679/16 e di aver preso preso visione dell'informativa privacy.