Come dichiarare i guadagni delle live di Tiktok?



COME DICHIARARE I GUADAGNI DELLE LIVE DI TIKTOK?

Negli ultimi anni ha spopolato sempre di più l’applicazione Tiktok, fino ad essere oggi il social più scaricato al Mondo. Con quest’app si possono creare brevi video su argomenti diversi, con il fine di far divertire la gente ma anche fare formazione e trasmettere agli altri le proprie conoscenze o competenze. Gli iscritti sono per lo più giovanissimi e, se ci sai fare con questa realtà virtuale, può essere anche una fonte di guadagno tramite il Fondo Creator di TikTok, i regali delle live di Tiktok, le collaborazioni con i Brand ecc.. Ma come si possono gestire questi guadagni? In questo articolo andremo ad approfondire in particolare:

  • Come si fa a guadagnare dalle live di Tiktok
  • Quando serve Partita IVA per i guadagni di Tiktok
  • Che codice Ateco utilizzare per i guadagni delle live di Tiktok
  • Come si fanno a dichiarare questi guadagni
  • Qual è il regime fiscale migliore da adottare
  • Come gestire i guadagni del Fondo Creator di Tiktok

COME SI FA A GUADAGNARE DALLE LIVE DI TIKTOK?

Le possibilità di guadagnare su questa piattaforma sono numerose, in particolar modo, è possibile guadagnare su TikTok tramite le live ovvero le dirette. Attenzione però, non tutti possono svolgerle, per questo bisogna avere 2 requisiti:

  • possedere almeno 1.000 followers
  • avere più di 16 anni di età.

Durante le live, i creatori di contenuti possono interagire con i propri seguaci ed è possibile guadagnare proprio grazie a loro, in base all’apprezzamento che esprimono tramite monete virtuali e doni. Ogni sticker o moneta che viene condivisa durante una live può essere convertito in soldi reali, nel particolare è possibile guadagnare circa €100 per ogni 1.500 monete donate dai propri follower.

QUANDO SERVE PARTITA IVA PER I GUADAGNI DI TIKTOK?

Bisogna aprire la Partita IVA se l’attività che si svolge su questo social è abituale e non solo occasionale.

Ciò significa che non serve P.IVA se si organizzano live su Tiktok due/tre volte all’anno in modo occasionale; in questo caso i guadagni che percepisci dai regali e dalle monete andranno comunque dichiarati ma non sarà necessario farlo tramite Partita Iva. Bisognerà solo inserirli in sede di Dichiarazione dei redditi e pagarci le imposte.

Se, al contrario, l’attività che si svolge diventa abituale, cioè se si fanno live con una certa frequenza, o inizi a vendere i tuoi prodotti durante le live, serve la Partita IVA anche nel caso in cui i guadagni che percepisci sono bassi.

Non conta quindi il guadagno totale, non contano i famosi 5000 €, ma la frequenza e la tipologia di guadagno. Se le live su Tiktok sono abituali o vendi prodotti durante le live serve la Partita Iva, se sono occasionali e guadagni solo tramite regali e monete, no.

Se ti serve una consulenza sugli aspetti fiscali dei tuoi Guadagni su Tiktok vai qui per tutte le info

CHE CODICE ATECO UTILIZZARE PER I GUADAGNI DELLE LIVE DI TIKTOK?

La scelta del codice ateco dipende dal tipo di attività che si vuole andare a svolgere su Tiktok durante le live. Nel concreto, se nelle tue live vendi prodotti, allora dovrai essere inquadrato come commerciante e, quindi, dovrai essere iscritto alla Camera di Commercio e alla Gestione commercianti INPS.  In questo caso, il codice ateco da andare ad utilizzare è il 47.91.10 che è proprio per il commercio al dettaglio di prodotti effettuato via Internet. Se invece il tuo intento è quello di condurre campagne e marketing, dovrai essere inquadrato come professionista e, quindi, dovrai iscriverti solo alla Gestione separata INPS. In questa seconda casistica, dovrai utilizzare uno dei codici ateco che trovi qui di seguito a seconda dell’attività che intendi svolgere:

  • 73.11.01 – Ideazione di campagne pubblicitarie
  • 73.11.02 – Conduzione di campagne marketing e altri servizi pubblicitari
  • 74.90.99 – Altre attività professionali nca

Se ti serve un preventivo per la tua Partita IVA vai qui per tutte le info

COME SI FANNO A DICHIARARE QUESTI GUADAGNI?

Nel caso in cui decidessi di svolgere su Tiktok un’attività di tipo occasionale guadagnando con le live di Tiktok, devi dichiarare i tuoi guadagni tramite la Dichiarazione dei redditi.

Se svolgi un’attività di tipo abituale, invece, non devi preoccuparti… a dichiarare i guadagni ci penserà il tuo commercialista aprendoti la Partita IVA e compilandoti la dichiarazione Modello UNICO- Redditi!

Se ti serve un preventivo per la tua dichiarazione dei redditi vai qui per tutte le info

QUAL E’ IL REGIME MIGLIORE DA ADOTTARE?

Il regime più conveniente per chi apre Partita IVA per i guadagni delle live di Tiktok è il regime forfettario. Questo regime agevolato garantisce una tassazione ridotta del 15% o addirittura del 5% per le nuove attività imprenditoriali. Se hai deciso di aprire P.IVA come commerciante, potrai scegliere anche di avere una riduzione del 35% sui contributi INPS da dover versare. Inoltre, con questo tipo di regime, non devi addebitare l’IVA in fattura ai clienti e avrai una contabilità più semplice.

Se, invece, non hai i requisiti per aprire Partita IVA in forfettario e quindi decidi di aprirla in un altro regime, dovrai pagare l’IRPEF che parte dallo scaglione del 23% a salire fino al 43%, oltre all’INPS.

Se ti serve un preventivo per la tua Partita IVA in regime forfettario vai qui per tutte le info

COME GESTIRE I GUADAGNI DEL FONDO CREATOR DI TIKTOK?

I creatori di contenuti su Tiktok hanno la possibilità di ottenere ricompense anche in base al numero di visualizzazioni dei propri video attraverso il Fondo Creator. Per aver modo di accedere a questo fondo, bisogna:

  • essere maggiorenni
  • aver ottenuto almeno 100.000 visualizzazioni ai propri video negli ultimi 30 giorni
  • avere almeno 10.000 followers.

Un Tiktoker famoso e seguito può arrivare a guadagnare cifre molto alte, più si è attivi su Tiktok e più si guadagna.

  Comments: None

Commenta ora

Confermo di acconsentire al trattamento dei dati personali ai sensi dell'art. 13 del D.Lgs. 196/03 e dell'art. 13 del Regolamento UE 679/16 e di aver preso preso visione dell'informativa privacy.