Conviene Investire in Portogallo?

Conviene Investire in Portogallo

Conviene Investire in Portogallo: Una Guida Completa per gli Investitori

Conviene investire in Portogallo? Questa è una domanda che molti investitori si pongono, considerando l’attrattiva crescente del paese come destinazione per gli investimenti esteri. Il Portogallo, membro dell’Unione Europea e dell’area euro, offre un clima economico favorevole e una serie di incentivi fiscali che lo rendono particolarmente attraente. La sua posizione geografica strategica, un mercato del lavoro flessibile e un alto livello di sicurezza sono ulteriori punti di forza. Negli ultimi anni, il governo portoghese ha implementato riforme strutturali per migliorare il clima degli affari e attrarre investimenti stranieri.

Investire in Immobili in Portogallo

Investire in immobili in Portogallo si sta rivelando una scelta sempre più popolare e vantaggiosa per gli investitori internazionali. Il mercato immobiliare portoghese offre una varietà di opportunità, dalle case vacanza sulle coste alle proprietà urbane nelle città storiche. Questa tendenza è sostenuta da un clima economico stabile, una ricca cultura e un ambiente accogliente per gli stranieri.

Il Mercato Immobiliare Portoghese

Il mercato immobiliare in Portogallo ha mostrato una resilienza notevole e una crescita costante negli ultimi anni. Le regioni più richieste includono l’Algarve, famosa per le sue spiagge e i suoi campi da golf, Lisbona per il suo fascino urbano e storico, e Porto per il suo patrimonio culturale e la vivacità economica. Oltre a queste aree, ci sono molte altre regioni in Portogallo che offrono opportunità uniche, come la regione vinicola del Douro o le tranquille campagne dell’Alentejo.

Vantaggi Fiscali e Incentivi

Il governo portoghese ha introdotto vari incentivi per attrarre investitori immobiliari. Uno degli aspetti più attraenti è il regime fiscale favorevole, che include riduzioni fiscali e potenziali esenzioni. Ad esempio, il programma Golden Visa permette agli investitori non UE di ottenere la residenza in Portogallo (e quindi l’accesso all’area Schengen) attraverso investimenti immobiliari significativi. Inoltre, il regime fiscale per i residenti non abituali (RNH) offre una tassazione ridotta sui redditi esteri per un periodo di 10 anni.

Tassazioni sull’Acquisto di Immobili

Quando si acquista un immobile in Portogallo, è importante considerare varie tassazioni. L’IMT (Imposto Municipal sobre Transmissôes Onerosas de Imóveis) è una tassa di trasferimento che varia in base al valore e alla tipologia dell’immobile, potendo raggiungere l’8%. In aggiunta, vi è l’imposta di bollo dello 0,8%. Anche l’IMI (Imposto Municipal sobre Imóveis), una tassa annuale sulla proprietà, deve essere considerata. Questa varia dallo 0,3% allo 0,8% del valore patrimoniale dell’immobile, a seconda della sua ubicazione e caratteristiche.

Tassazioni sulla Vendita di Immobili

In caso di vendita di un immobile, l’investitore deve affrontare l’imposta sulle plusvalenze. Questa è calcolata sulla differenza tra il prezzo di acquisto e quello di vendita, con aliquote che variano dal 14,5% al 48% a seconda del reddito complessivo del venditore. Tuttavia, esistono possibilità di esenzione o riduzione fiscale, specialmente se il ricavato della vendita viene reinvestito in un’altra abitazione principale in Portogallo o nell’UE entro 36 mesi.

Considerazioni Pratiche

Prima di investire in immobili in Portogallo, è consigliabile effettuare un’accurata due diligence. Questo include la verifica della legalità dell’immobile, l’esistenza di eventuali oneri o ipoteche, e la comprensione delle normative locali. È anche importante considerare fattori come l’accessibilità, la prossimità ai servizi essenziali, e il potenziale di apprezzamento dell’immobile.

Tassazione sulle Persone Fisiche

Dal punto di vista fiscale, investire in Portogallo può essere vantaggioso, specialmente per le persone fisiche. Il sistema fiscale si basa sul principio della residenza: se sei residente, sarai tassato sul reddito mondiale, altrimenti solo su quello prodotto in Portogallo. La residenza fiscale si acquisisce trascorrendo più di 183 giorni in Portogallo in un anno fiscale, o avendo una abitazione che può essere considerata come residenza abituale. Il reddito delle persone fisiche è suddiviso in diverse categorie, tra cui reddito da lavoro, redditi da capitale, redditi immobiliari e incrementi patrimoniali. Le aliquote fiscali variano dal 14,5% al 48%, con un’aliquota aggiuntiva di solidarietà per redditi superiori a 80.000 €. Il reddito da investimenti e immobiliare è soggetto ad un’aliquota forfettaria del 28%. Il regime fiscale per i residenti non abituali (RNH) offre una tassazione favorevole per 10 anni a chi diventa residente fiscale in Portogallo e non è stato residente negli ultimi 5 anni.

Tassazione sulle Persone Giuridiche

Il Portogallo presenta un regime fiscale competitivo per le imprese, rendendolo una destinazione attrattiva per gli investitori. Le persone giuridiche sono soggette a diverse tassazioni, tra cui l’imposta sul reddito delle persone giuridiche (IRC), l’IVA e l’imposta di bollo. L’IRC ha un tasso standard del 21% per le imprese in Portogallo continentale, con variazioni per le PME e tassi ridotti o addizionali in certe condizioni. L’IVA ha un tasso standard del 23%, con tassi ridotti per determinati beni e servizi. L’imposta di bollo grava su alcune operazioni finanziarie, con aliquote variabili. Esistono anche altre imposte e contributi sociali a carico delle persone giuridiche. Il Portogallo ha stipulato numerosi accordi internazionali per evitare la doppia imposizione, riducendo il carico fiscale per le imprese internazionali.

Varie Forme di Società

Quando si decide di investire in Portogallo, è essenziale conoscere le diverse forme societarie disponibili. Le principali sono la Sociedade por Quotas (LDA), simile alla S.r.l. italiana, con un capitale sociale minimo di 1 euro; la Sociedade Anónima (SA), equivalente della S.p.A. italiana, con un capitale sociale minimo di 50.000 euro; la Sociedade em Nome Colectivo (SNC), una forma di società in nome collettivo; e la Sociedade em Comandita (SC), una forma di società in accomandita. Ogni forma societaria ha caratteristiche e requisiti specifici che influenzano le decisioni di investimento.

In conclusione, investire in Portogallo offre molteplici opportunità, sia nel settore immobiliare che in quello aziendale. La comprensione delle varie tassazioni e forme societarie è fondamentale per massimizzare i benefici degli investimenti. Con un ambiente favorevole agli affari e un sistema fiscale vantaggioso, il Portogallo si presenta come una destinazione attraente per gli investitori internazionali.

Se vuoi approfondire il tema e prenotare una consulenza, CLICCA QUI!
Se vuoi approfondire il tema “Conviene Investire in Portogallo” guarda questo video.

  Comments: None

Commenta ora

Confermo di acconsentire al trattamento dei dati personali ai sensi dell'art. 13 del D.Lgs. 196/03 e dell'art. 13 del Regolamento UE 679/16 e di aver preso preso visione dell'informativa privacy.