La liquidazione delle società

liquidazione società

COSA E’ LA LIQUIDAZIONE

La liquidazione della società rappresenta la fase finale della vita di una società. L’attività della stessa non cessa improvvisamente ma viene proseguita per ultimare le ultime commesse e soprattutto per vendere e liquidare tutte le attività con lo scopo di ripagare tutte le passività.
Quando inizia la fase di liquidazione viene nominato un liquidatore che subentra all’amministratore o al consiglio di amministrazione nella gestione della società.

QUANDO SI AVVIA LA LIQUIDAZIONE

Le cause di scioglimento possono essere diverse e sono principalmente definite per le società di persone nell’art. 2272 del codice civile che prevede:

1) il decorso del termine della società previsto nell’atto costitutivo;

2) il conseguimento dell’oggetto sociale o comunque l’impossibilità a conseguirlo;

3) se tutti i soci decidono di sciogliere la società;

4) se non ci sono almeno due soci o comunque se ne rimane uno solo ma al massimo per sei mesi;

5) altre cause specifiche previste nello Statuto.

Per la società in accomandita semplice una causa specifica di scioglimento si verifica quando viene meno la presenza di soci accomandanti o accomandatari e se non viene ristabilita la loro presenza nell’arco dei successivi sei mesi.

Le società di capitali invece si sciogliono per i motivi esposti nell’art. 2484 del codice civile che prevede:

1) il decorso del termine della società previsto nell’atto costitutivo;

2) il conseguimento dell’oggetto sociale o comunque l’impossibilità a conseguirlo;

3) la continua inattività dell’assemblea che condiziona il funzionamento della società;

4) la riduzione del capitale al di sotto del limite legale e la mancata ricostituzione dello stesso;

5) l’impossibilità della società a rimborsare il socio che ha receduto;

6) la scelta dell’assemblea stessa di sciogliere la società;

7) altre cause specifiche previste nello Statuto.

IL FUNZIONAMENTO DELLA LIQUIDAZIONE

Una volta accertata la causa di scioglimento, gli amministratori devono depositarla presso il Registro delle Imprese e l’assemblea dei soci deve nominare il liquidatore.
Gli amministratori devono consegnare al liquidatore tutti i beni sociali e i documenti, con un rendiconto del periodo tra l’ultimo bilancio di esercizio e l’avvio della fase di liquidazione.
Il liquidatore, una volta recepiti i suddetti documenti, dovrà provvedere a richiedere ai soci, se necessario, i versamenti ancora dovuti e dovrà iniziare a provvedere alla vendita di tutti i beni facenti parte dell’attivo societario e ad incassare tutti i crediti. Tutto questo al fine di ripagare tutti i debiti contratti dalla società.
Durante la fase di liquidazione dovranno essere rispettati tutti gli adempimenti sia societari, presentando i bilanci dei vari periodi, sia fiscali, presentando tutte le dichiarazioni dei redditi.
Terminata la liquidazione dei beni societari, il pagamento dei debiti e l’eventuale rimborso ai soci del residuo, il liquidatore dovrà procedere a comunicare al Registro delle Imprese la cancellazione della società.

 


  Comments: None

Commenta ora

Confermo di acconsentire al trattamento dei dati personali ai sensi dell'art. 13 del D.Lgs. 196/03 e dell'art. 13 del Regolamento UE 679/16 e di aver preso preso visione dell'informativa privacy.