Aprire una società in Qatar: tutto quello che devi sapere

Pensare a un trasferimento in un Paese estero non è mai una decisione troppo semplice né da prendere a cuor leggero, per questo conoscere in anticipo tutte le informazioni necessarie è molto importante per ottimizzare i tempi e fare le cose al meglio. Un principio fondamentale anche quando si vuole aprire una società in Qatar, proprio perché i sistemi fiscali mondiali sono diversi tra loro e informarsi sul Paese prescelto per delocalizzare aiuta parecchio a gettare le giuste basi per business vincente.

Conoscere al meglio gli aspetti economici e fiscali del Paese prescelto per investire è quindi una buona regola per limitare i rischi di impresa e aumentare le chance di buona riuscita della società. Soprattutto quando si decide di dare vita a una nuova attività commerciale all’estero non bisogna lasciare nulla al caso, anzi è molto opportuno informarsi anche su eventuali misure restrittive riservate agli investitori stranieri.

Passiamo allora a vedere nei paragrafi seguenti cosa sapere prima di aprire una società in Qatar per capire anche la reale convenienza e il trattamento riservato ai capitali esteri. Ecco i cosa sapere: tassazione agevolata e altri vantaggi, l’importanza di una consulenza professionale fino alle raccomandazioni finali.

APRIRE UNA SOCIETÀ IN QATAR: TASSAZIONE AGEVOLATA E ALTRI TIPI DI VANTAGGI

In Qatar le numerose agevolazioni fiscali non riguardano solo le persone fisiche, ma interessano anche le società, le aziende e le industrie. Le imposte sulle società si aggirano intorno al 10%, che subiscono un aumento nei casi di società quotate in Borsa.

Inoltre le ritenute di acconto sono bassissime, non ci sono imposte sul reddito e i contributi sulla sicurezza non sono obbligatori. Una tassazione estremamente agevolata favorita anche dall’assenza dell’IVA tra le imposte, quindi stiamo parlando di una pressione fiscale tra le più basse del mondo.

Tassazione a parte, è l’economia generale del Qatar a godere di ottima salute e le previsioni future non fanno altro che prevedere altre nuove tendenze positive. Oggi questo Paese è una realtà dello scenario finanziario mondiale in costante crescita, un’economia fondata soprattutto sulle risorse petrolifere e sui giacimenti di gas ma anche sulle attività finanziarie e bancarie.

Un’economia in forte sviluppo favorita da una politica in grado di assicurare al Qatar un futuro sempre migliore e portata a stimolare gli investitori stranieri puntando sul basso costo della mano d’opera, sulle agevolazioni fiscali riservate alle aziende e società e, praticamente, sull’assenza di tassazione per le persone fisiche.

Tra l’altro, mentre fino a qualche anno fa in Qatar non era permesso aprire una società senza la compartecipazione di partner locali, oggi è consentito a un investitore straniero essere completamente proprietario di una società. Vale a dire, con i cambiamenti normativi degli ultimi anni, gli investitori stranieri possono essere titolari di tutte le quote di capitale, anche se solo in alcuni settori commerciali.

Un altro vantaggio per gli investitori stranieri è riconducibile alla possibilità di ottenere l’assegnazione di un terreno per favorire lo sviluppo dell’attività, ovviamente dietro la corresponsione di un canone di affitto regolamentato dalla normativa locale.

Inoltre è anche stato varato dal Governo del Qatar un provvedimento a favore delle nuove società per dare loro la possibilità di fruire di particolari finanziamenti per l’acquisto di materie prime e macchinari. Tutti benefici da poter sfruttare e da conoscere preventivamente per aprire una società in Qatar e puntare a un pronto ritorno economico delle risorse economiche investite.

APRIRE UN’ATTIVITA’ IN QATAR: CONSULENZA PROFESSIONALE

Reperire in completa autonomia tutte le informazioni di natura fiscale e tributaria non è facile, ecco perché prima di investire in questo Paese si suggerisce la consulenza di validi professionisti. Stiamo parlando di persone preparate e con tutte le competenze e l’esperienza necessarie per darvi delucidazioni su alcune interessanti tematiche, sulle normative del Paese in questione, sugli aspetti legali e contabili.

Avere un quadro completo della situazione aiuta a capire la reale convenienza di un eventuale investimento in Qatar, un quadro possibile solo affidandovi a una consulenza specializzata. Quindi in primo luogo è opportuno chiedere informazioni a un bravo commercialista, un professionista esperto e competente degli aspetti fiscali e tributari internazionali.

Per farlo, è sufficiente fare affidamento all’Ordine dei Dottori Commercialisti più vicino alla vostra residenza. Una scelta opportuna anche perché non conviene assolutamente, con tutti i compiti da svolgere per aprire una società in Qatar, accollarsi pure le pratiche burocratiche.

Meglio decisamente coprirsi bene le spalle e delegare il completo disbrigo della documentazione necessaria a un esperto della materia. Con il denaro occorrente per investire all’estero sarebbe un vero peccato pensare di risparmiare non pagando qualche parcella a veri professionisti del settore fiscale. Perché allora rischiare quando la soluzione ottimale è a portata di mano e neanche troppo onerosa?

APRIRE UNA SOCIETÀ IN QATAR: CONCLUSIONI

In sintesi, le società che decidono di operare in Qatar non sono soggette a una forte pressione fiscale. Anzi, gli investimenti sono incentivati da una politica economica mirata e attraverso una serie di agevolazioni fiscali.

Vantaggi riservati anche ai capitali esteri, ecco spiegato il motivo dell’aumento degli investitori stranieri in questo Paese. Naturalmente, tutto deve essere avviato e gestito in piena regola e nel pieno rispetto delle normative in vigore.

Al netto delle agevolazioni fiscali e, più in generale, di una politica governativa favorevole agli investimenti esteri, per un business di successo anche in Qatar vanno rispettate le normali regole di mercato. Aprire una società è una cosa seria e le cose vanno fatte bene in qualunque parte del mondo.

Per avere successo servono capacità imprenditoriali e relazionali, sacrifici, tanta volontà, validi collaboratori e un capitale sufficiente a garantire l’avvio della nuova attività. Al contrario, l’improvvisazione non porta da nessuna parte e serve solo a complicare notevolmente la strada verso il successo.

Gettare al vento sacrifici e denaro non conviene a nessuno, ecco perché le cose vanno fatte al meglio attenzionando tutti gli aspetti fino ai minimi particolari. Prima di concludere, proprio per non lasciare nulla al caso, ricordatevi anche di curare la promozione della nuova attività attraverso una buona campagna pubblicitaria. Fatte le ultime raccomandazioni, ora non resta che augurarvi buona fortuna per l’apertura della vostra società in Qatar!