Aprire un’orologeria: tutto quello che devi sapere

Aprire un'orologeria

Quella di aprire un’orologieria è un’idea di marketing da valutare nei suoi molteplici aspetti.
La percezione che hanno molte persone in merito al mercato delle lancette è che, con la diffusione degli smartphone, l’orlogio ha perso il suo ruolo funzionale di indicatore di ora, ma è davvero così?

La risposta è no. Non bisogna infatti commettere l’errore di pensare al solo orologio da polso. Esiste infatti il mercato di quelli da parete il cui ruolo funzionale è ancora importante.
Un rapido sguardo verso l’alto resta il metodo più comodo per sapere l’ora quando il telefono è lontano o si è impegnati in attività per le quali non è comodo usare la funzione tuch.

Non va poi sottovalutato il fatto che l’orologio ha da sempre avuto un ruolo estetico. Per quanto riguarda le tipologie da parete vanno a rappresentare dei veri e propri complementi d’arredo in grado di dare prestigio al vano in cui sono collocati.

Anche per quelle da polso però il ruolo estetico è fondamentale. Se per le donne possono essere un elegante gioiello da esibire nell’ambito di un look perfettamente studiato, per gli uomini l’orologio è un vero e proprio status simbol.
Non va dimenticato che esistono modelli di marchi pregiati che possono costare diverse migliaia di euro.

Alla luce di queste considerazioni è chiaro che un’orologeria ha ancora un mercato a cui fare riferimento per avere una mole d’affari importante, a patto che si mettano in piedi le giuste strategie di marketing per potersi rivolgere alla giusta clientela.

MA COME FARE AD APRIRE UN’OROLOGERIA?

Gli aspetti di cui tenere conto sono molteplici. Da un punto di vista burocratico occorre innanzitutto decidere come si vuole portare avanti l’attività.
Si è da soli o si vuole aprire una società con più collaboratori?
Tipicamente una piccola attività viene avviata come impresa individuale e sarà sufficiente avere una partita IVA. Qualora si abbiano dei soci occorrerà costituire la società dinanzi ad un notaio.

Occorre poi effettuare una riflessione sul tipo di attività che deve svolgere l’orologeria.
Questo aspetto può avere sia dei risvolti burocratici che logistici.
Sarà prevista solo la vendita o anche la realizzazione e riparazione di orologi?

Un negozio che vuole semplicemente rivendere orologi avrà bisogno soltanto di una collocazione strategica per rivolgersi alla clientela, mentre un laboratorio in cui si ‘crea e ripara’ necessita di spazi e attrezzature adeguate.

In questa fase storica non va poi sottovalutato il modo in cui l’impresa intende relazionarsi ai canali web.
Avere un sito è sicuramente consigliato per tutte le attività, ma ci sono diversi modi per essere online.

Decidere, ad esempio, di vendere e spedire gli articoli significa gestire un sito affidabile per il trattamento e la sicurezza degli utenti.
Bisognerà inoltre rispettare le rigide regole imposte di più recenti regolamenti relativi alla privacy.

APRIRE UN’OROLOGERIA E GARANTIRNE LA SICUREZZA

Un’orologeria può trattare articoli di diverso valore. Si spazia infatti da quei modelli di uso quotidiano che vengono venduti al massimo per poche centinaia di euro a prodotti particolarmente pregiati il cui costo è davvero molto elevato.

Non va quindi sottovalutato il problema della sicurezza dei locali. per proteggersi da furti e rapine una prima soluzione è l’installazione di un sistema di videosorveglianza. Anche in questo caso occorre assicurare che le immagini siano catturate nel pieno rispetto delle vigenti leggi sulla privacy.

Ulteriori precauzioni che possono essere prese riguardano l’uso di casseforti, l’installazione di sistemi di allarmi, l’assunzione di personale addetto alla sorveglianza ed eventualmente l’acquisizione del porto d’armi.
In ultima istanza la sicurezza può anche essere affidata ad una compagnia assicurativa che, in funzione del rischio, stabilirà un premio e un massimale.

IL PRIMO PASSO DA COMPIERE PER APRIRE UN’OROLOGERIA

La disamina effettuata fin qui offre un insieme di elementi da considerare per chi desidera aprire un’orologeria.
Il primo passo da compiere per iniziare è allora quello di rivolgersi ad un commercialista esperto.

Con lui si potranno condividere gli obiettivi con cui viene avviata l’attività e anche il tipo di sviluppo che si spera possa avere in futuro.
Alla luce di queste informazioni un buon professionista studierà il caso e fornirà preziosi suggerimenti sul modo migliore di procedere.

In particolare un commercialista sarà da guida nella scelta della forma giuridica più appropriata e offrirà informazioni su eventuali agevolazioni previste per la fattispecie. Queste sono infatti mutevoli e sono note soltanto ad esperti del settore costantemente aggiornati.

Possono essere disponibili particolari incentivi per giovani che decidono di avviare un impresa o per quanti hanno un’idea di marketing originale, innovativa e meritevole di essere sostenuta con appositi finanziamenti.

Un commericalista esperto offrirà inoltre le sue competenze per l’apertura della partita IVA, per la registrazione dell’impresa presso gli enti competenti e per la regolare tenuta dei registri contabili.
Occorre infine ricordare che qualora si apra una partita IVA occorrerà anche aprire una posizione presso l’INPS a cui andranno versati i contributi previdenziali.

Infine vanno regolarizzati i rapporti con i collaboratori. Se si conta di assumere addetti alle vendite o lavoratori di altro genere bisognerà trovare la formula più adatta e fiscalmente conveniente per contrattualizzare la collaborazione.

 


  Comments: None

Commenta ora

Confermo di acconsentire al trattamento dei dati personali ai sensi dell'art. 13 del D.Lgs. 196/03 e dell'art. 13 del Regolamento UE 679/16 e di aver preso preso visione dell'informativa privacy.