Aprire una gelateria a Phuket: tutto quello che devi sapere

Phuket è la più grande isola della Thailandia, si trova a circa 900 Km a sud di Bangkok ed è la meta balneare preferita dell’intero paese. È ricca di attrazioni e attività e le sue spiagge affascinanti e mozzafiato la rendono un luogo ideale in cui passare le vacanze. Alla luce di queste considerazioni, è conveniente aprire una gelateria a Phuket?

APRIRE UNA GELATERIA A PHUKET: COSA BISOGNA SAPERE?

aprire una Gelateria a Phuket

Aprire una gelateria a Phuket può essere considerata una scelta giusta e ragionata. La Thailandia fonda la sua economia sull’industria manifatturiera e nel settore agricolo. Il tasso di crescita è in costante aumento mentre quello della povertà e della disoccupazione si attesta su livelli molto bassi. Il paese è uno dei più visitati al mondo, anche se gli introiti dalle attività turistiche rappresentano solo il 7% del Prodotto Interno Lordo.

La tassazione è davvero allettante per un imprenditore che decide di avviare un’impresa: l’Iva al 7% e il reddito d’impresa al 20%; inoltre i costi per l’avvio dell’impresa sono molto bassi e la competenza dei lavoratori del luogo è molto vasta.

APRIRE UNA GELATERIA A PHUKET: COME FARE?

Per poter avviare un’impresa in Thailandia è necessario entrare in possesso del visto non immigrato B, rilasciato dalle autorità statali a tutti coloro che sono interessati ad avviare un business nella penisola. Risulta inoltre molto importante ottenere il permesso di lavoro, senza il quale non è possibile lavorare.
Alcuni tipi di attività sono vietate agli stranieri e tra queste rientrano le imprese di ristorazione e somministrazione di bevande.

Per poter lavorare, quindi, è necessario entrare in società con una persona del luogo. In questo caso non verrà attuato nessun bando e il business potrà essere condotto senza problemi. Dopo aver considerato un piano di investimento, con i pro e i contro del caso, si potrà procedere con l’effettiva apertura dell’attività.

APRIRE UNA GELATERIA A PHUKET: TIPI DI SOCIETÀ PREVISTE

Le principali società che è possibile avviare in Thailandia sono:

– Joint venture

– Company ( limited o public)

– Partnership ( Limited, registered o unregistered)

Vista la necessità di avere un socio, probabilmente la scelta ricadrà sulle Partnership che a sua volta vengono classificate in:

-limited: la responsabilità fiscale di uno dei due soci è limitata all’importo investito nella società;

– registered: i debiti della società colpiscono i soci indipendentemente dal capitale aziendale;

– unregistered: anche in questo caso beni personali e aziendali sono considerati unici e persiste la responsabilità totale di eventuali debiti contratti.

Le società possono essere pubbliche o private e sono regolamentate da una serie di leggi e norme. Le società private devono avere per legge almeno 7 azionisti mentre quelle private 15. Un piccolo ostacolo potrebbe essere quello di dover compilare e presentare i documenti utili in Thailandese. Per ovviare a questo problema, molti imprenditori stranieri decidono di affidarsi all’assistenza di una società di servizi.

APRIRE UNA GELATERIA A PHUKET: INCENTIVI E SGRAVI

L’avvio di un’attività in territorio Thailandese risulta semplice e abbastanza veloce. A Phuket, così come in altre città, è facile trovare designer competenti che potranno realizzare il locale in base ai gusti e alle direttive fornite ad un prezzo più che ragionevole. Per l’arredamento del locale ( mobili, attrezzatura per bar, ristoranti, ecc.) è possibile rivolgersi ai rivenditori di seconda mano, risparmiando quindi una cifra considerevole.

Prima di avviare l’attività è opportuno valutare se il tipo di business scelto sia supportato con incentivi e sgravi dal governo. Per promuovere gli investimenti e l’apertura di imprese, il governo Thailandese ha istituito una divisione denominata BOI (Board Of Investement) che offre una serie di vantaggi, quali:

– sensibile riduzione dei dazi doganali sui macchinari e sulle materi prime utili allo svolgimento dell’attività;

– facilitazione dell’ottenimento e del rinnovo dei visti di lavoro;

– incentivi fiscali vari;

– detrazione dei costi relativi al trasporto, infrastrutture, acqua ed elettricità.

APRIRE UNA GELATERIA A PHUKET: CONVIENE?

Prima di avviare un qualsiasi tipo di attività è necessario visitare e conoscere bene il luogo di apertura. Questo consentirà di valutare concretamente le reali possibilità di successo dell’impresa, oltre ad individuare con esattezza il punto ideale per l’attività. Visto il grande afflusso di turisti, si andrà a prediligere una zona molto trafficata e frequentata, innalzando così le possibilità di sviluppo e di crescita.

Individuare e prediligere zone ampie, che consentano alla clientela di raggiungere il posto agevolmente. Il prezzo di vendita dei prodotti offerti deve essere considerato in base al costo delle materie prime utilizzate, senza però eccedere pesantemente. Locali innovativi cn elementi nuovi rispetto alla concorrenza sono molto più apprezzati da turisti e persone del luogo.

Risulterà inoltre importante conoscere molto bene l’inglese e nel giro di poco tempo anche il Thailandese. Avendo appurato che la maggior parte delle attività sono bandite agli stranieri, sarà necessario individuare una persona affidabile e onesta con cui poter avviare una società. Questo è un aspetto fondamentale, visto che il rischio di truffa o di fallimento è concreto.