Aprire un distributore per auto elettriche: tutto quello che devi sapere

Aprire un distributore per auto elettriche

Tecnologia e progresso sono sempre andati a braccetto. Per puntare ad una riduzione sensibile delle emissioni dannose e per salvaguardare maggiormente l’ambiente, si è deciso di puntare fortemente sull’utilizzo di propulsori elettrici per auto e i mezzi di trasporto. Aprire un distributore per auto elettriche potrebbe rappresentare una preziosa scelta imprenditoriale in chiave futura.

APRIRE UN DISTRIBUTORE PER AUTO ELETTRICHE: COSA SAPERE?

Aprire un distributore per auto elettriche è un’opportunità da prendere in considerazione in quanto i vecchi sistemi di combustione (soprattutto a diesel) verranno fortemente limitati.

Come già accennato, diverse case automobilistiche hanno già annunciato che entro un paio di anni abbandoneranno il diesel per dedicarsi ai motori elettrici. Per contrastare le emissioni anche molti comuni italiani adotteranno misure drastiche, come il divieto di circolazione per auto inquinanti. Alla luce di questi provvedimenti il settore dell’automobilismo entro qualche anno sarà completamente rivoluzionato.

In Italia si sta provvedendo a rilento ad installare postazioni di ricarica per auto elettriche che sono visibili maggiormente nelle principali città, ma nel resto del territorio scarseggiano. L’Enel sta avviando un progetto per aprire circa 14.000 postazioni di ricarica in diversi luoghi come: hotel, ristoranti e aree private. È evidente quindi che l’opportunità di business è molto interessante e che per potersi portare avanti rispetto alla concorrenza è opportuno muoversi adesso.

APRIRE UN DISTRIBUTORE PER AUTO ELETTRICHE: PANORAMICA E VALUTAZIONI

Innanzitutto, come la maggior parte delle attività, è necessario individuare il luogo giusto. I servizi di distribuzione (sia tradizionali che elettrici) necessitano indispensabilmente di un punto strategico per svolgere la propria attività al meglio. Scegliere un punto trafficato con molte auto, accrescerà inevitabilmente le entrate.

La rivoluzione, oltre al differente sistema di combustione, consiste nella possibilità di poter aprire le postazioni di ricarica anche in luoghi inusuali: centri commerciali, parcheggi aziendali, hotel, ristoranti, e ogni altro luogo che prevede un transito consistente di mezzi.

Aprire un distributore per auto elettriche nuovo, avrà un costo molto sostenuto; convertire invece un distributore tradizionale andrà a limitare le spese.

Una volta individuato il punto, si dovrà provvedere a dotare di colonnine l’area predisposta; sono disponibili in varie forme: a colonna, a palo, portatili o a parete. In base all’utilizzo, vengono cablate e allacciate alla corrente elettrica in maniera differente. Inizialmente Le stazioni a corrente alternata avevano, e in taluni casi continuano ad avere, dei tempi di ricarica abbastanza lunghi (circa 1-2 ore di attesa) e per cercare di colmare tutto questo tempo, alcune stazioni di rifornimento prevedono il servizio di ristorazione o altri tipi di intrattenimento.

I produttori e distributori di colonnine per auto elettriche hanno già sviluppato stazioni in grado di generare 150 kW con possibilità di caricare contemporaneamente più mezzi, arrivando ad una carica completa in circa mezz’ora, riducendo notevolmente i tempi di attesa.

APRIRE UN DISTRIBUTORE PER AUTO ELETTRICHE: QUALI COSTI?

Uno dei punti deboli riguardo i mezzi elettrici è l’autonomia. Sebbene si sia provveduto a dotare le auto con batterie sempre più potenti con una capacità che varia dai 30 kW ai 60 kW, il problema della percorrenza sulle lunghe distanze persiste.

Aprire un distributore per auto elettriche in autostrada, sarà più conveniente rispetto ad una stazione cittadina in quanto il transito giornaliero, dovuto anche all’autonomia non ancora pienamente soddisfacente, sarà molto più elevato rispetto alla circolazione urbana.

I costi delle ricariche sono sicuramente molto vantaggiosi. Per poter sfruttare una ricarica pubblica è previsto il pagamento di un canone mensile che mediamente di attesta sui 25 euro che comprende, previa attivazione di una specifica card, un numero di ricariche illimitate.

Il prezzo medio per le stazioni private è di circa 60 euro comprendente l’installazione a noleggio di un contatore aggiuntivo.

APRIRE UN DISTRIBUTORE PER AUTO ELETTRICHE: DOCUMENTAZIONI E BUROCRAZIA?

Così come ogni attività, aprire un distributore per auto elettriche prevede una serie di passaggi burocratici utili all’ottenimento delle varie autorizzazioni.

Con il decreto ministeriale del 3/08/2017 pubblicato sulla Gazzetta ufficiale, il ministero delle infrastrutture e dei trasporti individua e dichiara quali documenti e quali attestazioni servono per segnalare la realizzazione di infrastrutture di ricarica destinate ai veicoli elettrici.

L’imprenditore che vorrà aprire una stazione di servizio dovrà ottenere l’autorizzazione dal comune, previa presentazione di un progetto. L’infrastruttura dovrà essere collegata nuovamente alla rete di distribuzione o se già predisposta verrà modificata.

Assieme alla SCIA (segnalazione di inizio attività) dovranno essere allegati i documenti di inquadramento del progetto, una relazione tecnica e il progetto tecnico.

Questi documenti forniranno una descrizione completa sul progetto: numero di infrastrutture di ricarica, costi complessivi, indicazione dei soggetti che si occuperanno della manutenzione e della gestione dell’infrastruttura, inquadramento territoriale, cronoprogramma dei lavori, segnaletiche varie, ecc.

Secondo varie fonti è possibile aprire un distributore per auto elettriche (in una stazione già predisposta) con una spesa di circa 20.000/25.000 euro. Se la stazione sarà nuova di zecca, il prezzo sarà inevitabilmente più alto; inoltre è possibile aprire un distributore di auto elettriche in franchising con un prezzo di avvio e gestione inferiore.

 


  Comments: 2

Commenti

  Commenti: 2

  1. Alessandro Buono


    Siamo propietari di suolo di circa 3000 mt è più zona areoporto 500mt e cimitero 200mt e futura stazione metropolitana uscita cimitero Napoli.
    E saremmo interessanti a realizzare un comlesso area di servizio con ricarica veicoli elettrici parcheggio lavaggio autofficina e altri servizi per il futuro mercato automotive elettico .
    Possibilità di riaccompagno cliente o ritiro è consegna a domicilio .
    Saluti
    Alessandro Buono

Commenta ora

Confermo di acconsentire al trattamento dei dati personali ai sensi dell'art. 13 del D.Lgs. 196/03 e dell'art. 13 del Regolamento UE 679/16 e di aver preso preso visione dell'informativa privacy.