Aprire un aparthotel: tutto quello che devi sapere

Aprire un aparthotel

Iniziamo subito col dire che aprire un aparthotel è un progetto commerciale molto impregnativo e faticoso, particolarmente dispendioso sia in termini di sacrifici e responsabilità che dal punto di vista finanziario. Una premessa per mettere in chiaro dall’inizio le grosse difficoltà da affrontare per realizzare un progetto simile, da portare avanti solo con un quadro preciso e completo della situazione da sviluppare.

Al netto delle problematiche iniziali e gestionali, dare vita a un’attività del genere con delle solide basi e delle strategie commerciali opportune vuol dire moltiplicare le possibilità di successo. Un discorso valido per ogni settore imprenditoriale, ancora di più quando si tratta di aprire un aparthotel.

Ecco perché nulla va lasciato al caso, un modo per tutelare efficacemente il capitale finanziario da investire e tutte le risorse fisiche e mentali da mettere in campo. In commercio guai a credere nei facili guadagni, un concetto sbagliato da mettere immediatamente da parte e lasciarlo riposare per sempre. Passiamo allora nei seguenti paragrafi a vedere come fare per aprire un aparthotel: di cosa stiamo parlando, dove avviare la nuova attività commerciale, cosa serve dal punto di vista burocratico fino alle conclusioni.

APRIRE UN APARTHOTEL: DI COSA STIAMO PARLANDO

In parole semplici si tratta di un hotel di appartamenti con ambienti dotati di cucina, soggiorno, camera da letto e bagno. Diversamente dagli appartamenti tradizionali, affittando un aparhotel si fruisce di una serie di servizi: pulizia, cambio asciugamani e lenzuola, e molto spesso della colazione inclusa nel prezzo. Inoltre questi appartamentini vengono affittati anche per un solo giorno, a differenza di quelli tradizionali il cui affitto solitamente interessa almeno una settimana.

Piccoli appartamenti all’interno di un hotel, con soluzioni economiche convenienti soprattutto per i soggiorni delle famiglie ma non solo. Un aparthotel può essere tranquillamente paragonato a una sorta di condominio, con una gestione di prenotazione tenuta dall’hotel. Un’ottima soluzione abitativa per persone che spesso o saltuariamente vivono lontano da casa e vogliono comunque godere di buoni comfort e di un ambiente familiare.

APRIRE UN APARTHOTEL: DOVE AVVIARE LA NUOVA ATTIVITA’ COMMERCIALE

Ragionevolmente conviene aprire un aparthotel in luoghi con un grande flusso di potenziali clienti. Il centro-città è il posto più indicato per una struttura ricettiva, anche se con ogni probabilità in questo caso bisognerà fare i conti con molti concorrenti. Tuttavia non sono da scartare le zone periferiche, anche se non parliamo di zone completamente isolate, in quanto parte della clientela, al caos del centro, preferisce decisamente una maggiore tranquillità e un’aria più respirabile.

L’ideale comunque sarebbe aprire un aparthotel in luoghi di forte richiamo turistico o in prossimità di posti strategici come gli stadi, palazzetti dello sport, aeroporti e stazioni ferroviarie. Riuscire ad avviare l’attività commerciale in un posto simile significa la garanzia di una grande visibilità per via del grande flusso di gente che caratterizza soprattutto i grandi centri sportivi, sedi di manifestazioni sportive e spesso di grandi concerti.

Il risvolto della medaglia è però dato da una grande concorrenza e dai costi molto alti per l’affitto dei locali. Spese per l’affitto a parte, aprire la propria struttura vicino a un concorrente già affermato non è solitamente una buona mossa commerciale. Detto questo, la concorrenza si può sempre battere con la qualità dei servizi e con la proposta ai clienti di prezzi vantaggiosi.

Al di là di ogni considerazione, non è possibile azzeccare il luogo adatto prescindendo da un’analisi profonda del territorio di interesse. Un’indagine di mercato da affidare a un serio professionista del settore, capace di indagare con grande professionalità e individuare il posto migliore per la vostra attività. Affidare questo compito a un professionista comporterà un ulteriore costa, ma ne vale davvero la pena se si vuole una location ideale.

APRIRE UN APARTHOTEL: COSA SERVE DAL PUNTO DI VISTA BUROCRATICO

Per aprire un aparthotel nel nostro Paese innanzitutto bisogna possedere alcuni requisiti morali, cioè non dovrete essere stati dichiarati falliti precedentemente. Trattandosi di una struttura molto complessa gli eventuali lavori di ristrutturazione dovranno interessare soprattutto la messa a norma degli ambienti e poi l’aspetto estetico, quest’ultimo tra l’altro molto importante per attirare la curiosità dei clienti.

Gli appartamenti quindi devono rispettare pienamente le norme vigenti in termini di agibilità, sicurezza e igiene. Infatti, solo in seguito a scrupolosi controlli da parte delle autorità competenti vi saranno rilasciati i nulla osta per iniziare ad operare regolarmente. Con i requisiti morali richiesti e gli appartamenti in regola, secondo quanto stabilito dalla normativa, è l’ora di passare ad altri adempimenti obbligatori.

Una serie di passaggi indispensabili a partire dall’apertura della partita IVA presso l’Agenzia delle Entrate, per continuare con l’iscrizione al Registro delle Imprese da fare alla Camera di Commercio, con la regolarizzazione delle posizioni INPS e INAIL, con la segnalazione di inizio attività agli uffici del comune competente, con la richiesta di permesso per esporre l’insegna e con la regolarizzazione eventuale della posizione con la SIAE per la diffusione della musica.

Aprire un aparthotel senza dipendenti è pressoché impossibile, viste le dimensioni della struttura e i numerosi servizi da offrire ai clienti. In tale logica aprire le posizioni INPS e INAIL è non solo obbligatorio, ma anche utile per effettuare i versamenti dei contributi previsti dalla legge e per la tutela contro gli infortuni sul lavoro.

Con la Comunicazione Unica di Impresa oggi è tutto più facile, una procedura online studiata di proposito per accelerare i tempi e semplificare gli adempimenti nei confronti della Camera di Commercio, dell’INAIL, dell’INPS e dell’Agenzia delle Entrate. Una procedura che aiuta tanto, ma che non basta da sola per pensare di ultimare l’iter burocratico in completa autonomia senza una conoscenza approfondita della materia e una buona dose di esperienza.

In questi casi la cosa migliore da fare resta quella di delegare i compiti burocratici a chi ha piena coscienza del settore, cioè a un professionista esperto e competente. Un buon commercialista pronto a presentare la documentazione di rito nei tempi giusti e correttamente. Per trovarlo, è sufficiente contattare l’Ordine dei Dottori Commercialisti più vicino, un compito semplice che invita a non fare tutto da soli per non correre il serio rischio di incappare in qualche fastidioso errore.

APRIRE UN APARTHOTEL: CONCLUSIONI

Aprire un aparthotel è un compito difficile e possibile solo a determinate condizioni. Visto soprattutto il grosso capitale finanziario da investire nel progetto imprenditoriale non conviene a nessuno essere leggeri, piuttosto meglio non intraprendere alcuna iniziativa per non incorrere in un veloce e costoso fallimento. Raccomandazioni non per scoraggiarvi, ma per mettervi in guardia da possibili dannose leggerezze.

In fondo una delle cose più belle in commercio è vedere fruttare i propri sforzi, per farlo date il meglio di voi senza troppi tentennamenti e con grande spirito di responsabilità. Con i presupposti giusti, una buona campagna pubblicitaria e dei validi collaboratori i risultati non tarderanno a venire e, con essi, tante soddisfazioni economiche e professionali.

Per finire, occhio dunque anche a una buona pubblicità, da sviluppare principalmente attraverso i nuovi veicoli promozionali come il sito web e i social network, e alla scelta di collaboratori estremamente qualificati, cordiali e in grado di relazionarsi al meglio con i clienti. Strategie da seguire con cura per abbreviare la strada verso un business vincente e allontanare i rischi di impresa. Dopo gli ultimi suggerimenti, non resta che farvi un grande in bocca al lupo per l’apertura del vostro aparthotel!


  Comments: None

Commenta ora

Confermo di acconsentire al trattamento dei dati personali ai sensi dell'art. 13 del D.Lgs. 196/03 e dell'art. 13 del Regolamento UE 679/16 e di aver preso preso visione dell'informativa privacy.