Affiliate Marketing o Dropshipping: quale scegliere?

AFFILIATE MARKETING O DROPSHIPPING

AFFILIATE MARKETING O DROPSHIPPING: COSA È MEGLIO FARE?

In questo articolo vedremo insieme:

  • Quali sono le pratiche da presentare per chi fa Affiliate Marketing e per chi fa Dropshipping
  • La tassazione nel regime forfettario
  • I vantaggi e gli svantaggi dell’Affiliate Marketing
  • I vantaggi e gli svantaggi del Dropshipping

Se invece hai già le idee chiare sull’argomento “Affiliate Marketing o Dropshipping” ed hai bisogno di una consulenza fiscale con noi clicca qui. 

QUALI SONO LE PRATICHE DA PRESENTARE PER CHI FA AFFILIATE MARKETING E PER CHI FA DROPSHIPPING

Se ti stai chiedendo se sia meglio fare Affiliate Marketing o Dropshipping è bene precisare sin dall’inizio che si tratta di due business diversi ed hanno quindi anche un’impostazione differente.

Sia chi fa Affiliate Marketing che Dropshipping, deve essere titolare di Partita IVA e per aprirla si devono inviare telematicamente quattro pratiche. La differenza sostanziale è il codice Ateco (codice attività) da indicare nella pratica all’Agenzia delle Entrate.

Ad oggi non esistono dei codici Ateco specifici per queste due tipologie di attività e dunque è necessario adattare quelli esistenti al caso specifico.

Chi fa Affiliate Marketing, deve indicare come codice Ateco 46.19.02, il quale è specifico però per la figura del procacciatore d’affari, figura professionale molto simile a quella di chi fa Affiliate Marketing. Per chi vende in Dropshipping si deve invece indicare il codice Ateco 47.91.10, codice che fa riferimento ai commercianti che vendono beni e servizi online.

Nell’ambito dell’aspetto contributivo, entrambi i soggetti devono provvedere all’iscrizione presso la gestione commercianti INPS. Essendo che entrambi i soggetti sono considerati dei commercianti, chi intraprende questi tipi di attività, deve tenere in considerazione il fatto di dover pagare dei contributi minimi obbligatori, indipendenti dal fatto di vendere o meno. Questi contributi devono essere pagati in rate trimestrali, ma chi è lavoratore dipendente a tempo pieno può chiedere l’esonero o, per chi è in regime forfettario, lo sconto del 35%.

Un altro aspetto da considerare, in termini di pratiche, è il fatto che per l’Affiliate Marketing, dato che si usa il codice del procacciatore d’affari, la Camera di Commercio richiede il contratto con circuito di affiliazione oppure in altri casi chiede che si abbiano i requisiti da agente. Per vendere invece in Dropshipping, bisogna presentare solo la SCIA al comune.

LA TASSAZIONE NEL REGIME FORFETTARIO

Le due attività si differenziano in termini di tassazione, questo però se si svolge l’attività in regime forfettario.

Nell’Affiliate Marketing le tasse da pagare sono calcolate sul 62% del fatturato. Nel Dropshipping le tasse da pagare sono invece calcolate sul 40% del fatturato. In entrambi i casi la percentuale è applicata sul totale delle vendite al netto dei contributi versati.

Prima di scegliere il regime forfettario è bene però fare dei ragionamenti. Nel regime forfettario infatti si ha sì una tassazione molto bassa, pari al 5% o 15% e non viene applicata l’IVA sulle vendite, ma le tasse sono calcolate su un margine imposto.

La scelta dell’aprire o non in regime forfettario dipende molto da come si decide di svolgere le attività. Ad esempio se si hanno più costi rispetto al fatturato, conviene, perché quest’ultimo è più basso come importo, mentre nel caso contrario potrebbe non risultare la scelta migliore, in quanto il margine risulterebbe più alto.

I VANTAGGI E GLI SVANTAGGI DELL’AFFILIATE MARKETING

Chi svolge l’attività di Affiliate Marketing ha dei vantaggi in termini di non responsabilità nella vendita dei prodotti, in quanto il commerciante non vende direttamente ma fa solo da intermediario tra l’azienda venditrice e il cliente finale. È un’attività dove i costi fissi si sentono meno, perché anche se si potrebbero fare degli investimenti in termini di pubblicità, non si hanno i costi legati ad esempio alla creazione e alla messa a norma del sito internet. L’ultimo vantaggio riguarda invece la minore gestione amministrativa rispetto al Dropshipping, in quanto tutta la gestione, come ad esempio della fatturazione, è nelle mani dell’azienda per la quale il commerciante lavora.

Gli svantaggi, riguardano invece il fatto che vendendo i prodotti di altri e quindi la solo sponsorizzazione, non dà la possibilità di personalizzarli e inoltre vi è un minor rapporto in termini di fidelizzazione del cliente, in quanto una volta conclusa la vendita, nella maggior parte dei casi, si conclude anche il rapporto con il cliente. A differenza quindi del Dropshipping, dove si cerca di far “diventare proprio il cliente”, con l’Affiliate Marketing molto spesso ci si ritrova a dover ripartire da zero.

È inoltre da tenere bene in considerazione che anche se il commerciante si limita alla sola sponsorizzazione del prodotto, quest’ultimo rischia, nel caso di insoddisfazione del cliente, di perdere in termini di credibilità.

I VANTAGGI E GLI SVANTAGGI DEL DROPSHIPPING

Nel caso del Dropshipping, il commerciante vende direttamente i prodotti e quindi questi ultimi si possono personalizzare. Un altro vantaggio riguarda il fatto che si è a conoscenza, in teoria, in termini di qualità, di cosa si vende e inoltre questo tipo di attività permette di stabilire un rapporto diretto con i propri fornitori.

Gli svantaggi che si hanno sono invece inerenti al fatto di avere una maggiore responsabilità nella vendita, per esempio in termini di adempimenti, in quanto è il commerciante stesso che vende. C’è inoltre una maggiore burocrazia nella gestione del sito internet, infatti oltre i costi bisogna prestare attenzione ad esempio alla privacy del cliente.

Infine, per chi vende in Dropshipping, il reso dei prodotti potrebbe risultare più complicato, in quanto nella maggior parte dei casi i fornitori si trovano dall’altra parte del mondo e risulta quindi più pratico rimborsare il cliente senza rimandare indietro il prodotto.

Guarda questo video se vuoi approfondire il tema “Affiliate Marketing o Dropshipping“.

  Comments: None

Commenta ora

Confermo di acconsentire al trattamento dei dati personali ai sensi dell'art. 13 del D.Lgs. 196/03 e dell'art. 13 del Regolamento UE 679/16 e di aver preso preso visione dell'informativa privacy.